Todiguide guide turistiche della Regione Umbria 389 424 62 62

Norcia, S. Benedetto e S. Scolastica

benedetto scolastica1

benedetto scolastica1NORCIA, SAN BENEDETTO E SANTA SCOLASTICA

 

La città di Norcia con i suoi 5000 abitanti si trova quasi al confine con le Marche ad un’altitudine di 640m s.l.m.

Fu prima un centro sabino e poi colonia romana (Nursia).

Nel medioevo Norcia era conosciuta grazie alla famosa scuola dei NURSINI, che formava medici, oculisti e chirurghi specializzati nella cura dei calcoli. Queste capacità si trasferirono poi nell’abilità di lavorare e confezionare la carne di maiale e di cinghiale: i prodotti di norcineria sono ancora oggi il fiore all’occhiello della città e richiamano turisti e buon gustai da tutto il mondo. Se ciò non bastasse, la zona è anche rinomata per il tartufo nero, il vero “oro” di Norcia.

Per chi non si accontentasse solo di saziare lo stomaco, ma desiderasse anche alimentare l’anima, beh non ci dimentichiamo che Norcia fu la patria di due importanti santi italiani: San Benedetto e sua sorella Santa Scolastica.

 

SAN BENEDETTO E SANTA SCOLASTICA

I due gemelli nacquero nel 480 da una ricca famiglia. Scolastica si consacrò molto giovane, mentre Benedetto venne mandato a Roma a completare gli studi letterariiniziati a Norcia, ma rimase profondamente turbato dalla lascivia e dalla corruzione che attanagliava la grande città e cosi si ritirò nel silenzio dei boschi nell’alta valle dell’Aniene, fra Lazio e Abruzzo.

Nel 500 si trasferì a Subiaco dove iniziò in una grotta la sua vita da eremita. Molti ragazzi della sua età lo seguirono e questo lo spinse a fondare nella zona dei monasteri, 12 in tutto, all’interno dei quali si viveva seguendo la regola dell’ ORA ET LABORA, la prima regola cenobitica mai scritta prima di allora! Per questo San Benedetto è considerato in fondatore del concetto di MONACHESIMO OCCIDENTALE. In uno di questi monasteri si trasferì anche sua sorella Scolastica.

Nel 529 si recò a Cassino e fondò il famoso convento di Montecassino. Qui morì nel 547.

Alle pendici di Montecassino si trovava il monastero femminile di Palombarola, dove viveva Scolastica, che molto affezionata al fratello, lo seguiva nella sua avventura di fede. Si vedevano una volta all’anno incontrandosi a metà strada e parlavano delle loro esperienze di vita e di fede. Nel 547 ci fu l’ultimo incontro poiché entrambi morirono nello stesso anno.

Nel 1964 San Benedetto venne proclamato Patrono d’Europa.

 

CASTELLUCCIO DI NORCIA

A circa 30 km da Norcia (1452m s.l.m.)si trova Castelluccio, uno dei borghi più caratteristici dell’Umbria ed il centro abitato più elevato dell’Appennino.

fioritura 2008 dbig1

Castelluccio spicca in cima al suo colle ed è circondato da una gigantesca PIANA, che in primavera si trasforma in un vero e proprio palcoscenico dove ha luogo la meravigliosa FIORITA: chilometri di prati colorati dalle più diverse specie di fiori.

E per i buon gustai non si può non assaggiare e comprare le pregiate lenticchie, piccole, di facile cottura e dal sapore inconfondibile!lenticchia castelluccio1

Back to top