Todiguide guide turistiche della Regione Umbria 389 424 62 62

Todi. Il tormento e l’estasi

Todi. Il tormento e l’estasi

Ebbene sì, Todi è così fotogenica che il regista Carol Reed l’ha scelta come set nel lontano 1965: il film da lui diretto era “Il tormento e l’estasi”, titolo un pò impegnativo e quasi misterioso che nasconde la narrazione di una parte della vita del grande Michelangelo Buonarroti, in particolare la commissione per la decorazione della Cappella Sistina e il difficile rapporto d’amore-odio con il committente, papa Giulio II. La pellicola è stata ripresa da un romanzo di Irving Stone, scrittore americano che ha vissuto per molti anni in Italia e ha esplorato i luoghi michelangioleschi di Roma e Firenze per poi soffermarsi nelle cave di marmo toscane, dove ha anche lavorato da apprendista scultore.

Ho sempre sentito parlare di questo film, …

…soprattutto dai miei concittadini che in quell’epoca erano già grandicelli e si ricordano bene del gran trambusto che si fece per allestire il set in Piazza del Popolo: la finzione cinematografica voleva trasformare la nostra piazza in Piazza San Pietro e il duomo di Todi nel cantiere della nuova basilica papale. In molti furono scritturati come comparse e alla fine dei giochi tutta l’area che va da Piazza Jacopone a Piazza del Popolo fu tramutata in una perfetta location dotata di botteghe artigiane, mercanti, viandanti, cavalli, finte fontane e tanta, tanta terra usata per coprire l’asfalto.

Mi immagino poi come tutta la città dovesse essere elettrizzata per il fatto che due grandi stelle di Hollywood fossero al lavoro per le strade di Todi: nella parte di Michelangelo c’era Charlton Heston, mentre Papa Giulio II era intrpretato da Rex Harrison.

In questo ultimo periodo, soprattutto su Facebook, c’era spesso qualcuno che postava immagini di fotogrammi tratti dalla pellicola originale; io però non avevo ancora mai avuto l’occasione di vedere il film. Finchè qualche giorno fa, curiosando per la grande libreria del Meeting di Rimini, mi sono imbattuta nello scaffale dei DVD e …sorpresa! Il DVD de “Il tormento e l’estasi” era proprio lì davanti a me! Ovviamente l’ho comprato subito e appena tornata a casa mi sono messa davanti alla TV.

La sorpresa è stata grande perchè non pensavo che il set allestito in piazza fosse stato usato e ripreso così tante volte e da varie angolazioni. Devo dire che è stato emozionante vedere “Michelangelo a Todi” e mi sono resa conto che da quei pochi fotogrammi che si trovano on line non si può capire fino in fondo il gran lavoro fatto dagli scenografi per trasformare una piazza come Piazza del Popolo in una finta Piazza San Pietro.

E poi, a parte Todi e la sua stupenda piazza, è stato emozionante rivivere “il tormento e l’estasi” provati dal cuore di un uomo che aveva un talento unico e un carisma così forte da poter tenere testa al papa guerriero, Giulio II. La sua irritazione e il suo tormento nel dover mettere da parte un’opera già iniziata, la tomba di Giulio II, per dedicarsi corpo e anima alla decorazione della Cappella Sistina, sempre su commissione del papa. Uno scultore che “deve” mettersi a fare il pittore…come se davvero pensasse di non esserne in grado!!!

Per chi si fosse incuriosito, il DVD è acquistabile on line a pochi euro. Buona visione e ci vediamo a Todi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi