Todiguide guide turistiche della Regione Umbria 389 424 62 62

L’antichissima Chiesa di San Silvestro

L’antichissima Chiesa di San Silvestro

Chiusa da 1987, quando la parrocchia che portava il suo nome venne accorpata a quella di Santa Maria in Camuccia (ora purtroppo chiusa anch’essa), l’antichissima Chiesa di San Silvestro ha riaperto le sue porte ai visitatori!

Il 26 Maggio 2013 in occasione di Todifiorita13 c’è stata la riapertura della chiesa e si è svolto il primo Tour Guidato organizzato da Todiguide, Guide Turistiche della Regione Umbria.


 

La chiesa è dedicata a papa San Silvestro che salì al soglio pontificio nel 314 e vi restò fino alla sua morte, avvenuta nel 335. Era l’epoca dell’Imperatore Costantino e del Consiglio di Nicea.

Le parti più antiche della chiesa risalgono alla fine dell’ XI secolo…

 

 

anche se poi sia l’interno che l’esterno subirono grandi restauri nel corso dei secoli, soprattutto dopo il tremendo terremoto del 1298.

All’interno si trova una pinacoteca di affreschi “in loco”: pitture che vanno dall’inizio del 1300 alla fine del 1500. Si parla dell’orvietano Cola Petruccioli, della peruginesca scuola dello Spagna, di Polinori e Sensini…insomma, un insieme di artisti di tutto rispetto.

Ciò che però più affascina noi tuderti è la presenza all’interno della chiesa del più antico ritratto del nostro illustre concittadino, Jacopone da Todi. 

L’opera fa parte di un polittico a muro ed è datata 1315-1325: l’esecuzione viene attribuita ad un pittore di scuola romana, la stessa scuola che affrescò tutte la fascia superiore della Basilica di San Francesco.

Jacopone è ritratto senza cappuccio, segno della scomunica, e senza maniche, quasi a voler ricordare il periodo del suo “gir bizzocone”.

Sulla parete di destra si trova una nicchia datata 1525 e affrescata da un pittore della scuola di Giovanni di Pietro detto Lo Spagna e soprattutto possiamo ammirare il ritratto di San Silvestro dipinto nel 1486 e riscoperto soltanto durante l’ultimo restauro , finito a dicembre 2012. I restauratori che hanno riportato alla luce questo e altri affreschi nascosti sono Marcello e Luca Castrichini di Todi.

Per info e visite guidate contattateci pure!

E per avere un assaggio ecco un breve video dell’inaugirazione e della visita guidata!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi